Concorso

I Love GAI 2018

Il concorso I Love GAI – Giovani Autori Italiani, nasce da un’iniziativa SIAE in collaborazione con Lightbox. Il concorso è dedicato ai giovani autori e registi italiani sotto i quarant’anni, ed è aperto a opere di qualunque formato e genere con una durata massima di 20′. Il concorso ha come primo obiettivo quello di promuovere e dare visibilità ai giovani talenti, favorendone il contatto con i produttori e il pubblico.

 

 

 

 

 

 

Il concorso prevede una giuria formata da tre membri che saranno scelti tra personaggi noti del cinema internazionale: registi, attori, produttori, sceneggiatori, musicisti. La terza edizione del concorso e la proiezione dei lavori selezionati si terrà al Lido di Venezia, durante la 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2018.

Scarica il regolamento del concorso.

Giuria

  • Gregorio Paonessa (2)
    Gregorio Paonessa

    Gregorio Paonessa vive e lavora a Roma. Ha lavorato nel mondo della fotografia per vent’anni, prima di diventare socio della Donzelli Editore, dove ha lavorato come Direttore del Marketing fino al 2003 e dove continua ad essere membro del consiglio di amministrazione. Nel 2004, insieme a Marta Donzelli, ha fondato la Vivo film, una casa di produzione indipendente con un catalogo di oltre 40 film, selezionati e premiati ai festival internazionali più prestigiosi. Nel 2007 Vivo film ha vinto il David di Donatello per il miglior documentario di lungometraggio con il film di Daniele Vicari Il mio paese e il Pardo d’Oro – Premio speciale della giuria nel concorso «Cineasti del presente» al 60° Festival di Locarno per Imatra di Corso Salani. Nel 2011 Marta Donzelli e Gregorio Paonessa hanno ricevuto una candidatura ai David di Donatello come “Migliore Produttore” e il premio “Ciak d’Oro” come “Migliore Produttore” per Le quattro volte di Michelangelo Frammartino, vincitore anche di un Nastro d’Argento speciale e del premio Europa Cinemas Label alla “Quinzaine des Réalisateurs” del Festival di Cannes (2010). Tra gli altri titoli prodotti: Via Castellana Bandiera di Emma Dante; Vergine Giurata di Laura Bispuri; Innocence of memories. Il Museo di Orhan Pamuk e Istanbul di Grant Gee; I Figli della Notte di Andrea De Sica; Looking for Oum Kulthum di Shrin Neshat; Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli che ha appena vinto quattro David di Donatello; Lorello e Brunello di Jacopo Quadri; Figlia Mia di Laura Bispuri. Vivo film è attualmente impegnata nella pre-produzione di Flesh Out di Michela Occhipinti, Dafne di Federico Bondi e Siberia di Abel Ferrara.

  • Copia di 0601 LEVANTE NEL CAOS @Alan Chies (1)
    Levante
    Levante, nome d’arte di Claudia Lagona, è una cantautrice e scrittrice di origini siciliane ma di stanza a Torino. Dall’esordio esplosivo con il singolo Alfonso (2013), che ha scalato le classifiche, non si è più fermata: i suoi primi due album Manuale Distruzione (2014) e Abbi Cura Di Te (2015) le hanno fatto conquistare i cuori di un pubblico crescente e i più importanti palchi d’Italia. Il 2017 è l’anno della consacrazione: l’esordio come scrittrice porta direttamente in classifica il suo primo romanzo Se Non Ti Vedo Non Esisti (Rizzoli Libri). In aprile pubblica il suo terzo album Nel Caos Di Stanze Stupefacenti (INRI/Carosello) acclamato da critica e pubblico e subito in cima alle classifiche di vendita. I suoi spettacoli live sono strepitosi e sempre affollati di persone felici e in adorazione per la sua voce, l’energia, il dominio del palcoscenico e l’empatia, doti in una parola stupefacenti. In maggio accetta di ricoprire il ruolo di giudice a XFactor 11, tv show su Sky Uno. Levante è l’unica artista nel panorama italiano attuale in grado di tracciare la nuova strada del pop.
  • Giuseppe-gagliardi-1992
    Giuseppe Gagliardi
    Giuseppe Gagliardi (1977) Laurea in Lettere con tesi in Storia e Critica del Cinema a La Sapienza di Roma. Fa il suo esordio al cinema con La vera leggenda di Tony Vilar (2006), selezione ufficiale al Tribeca Film Festival di New York e alla Festa del Cinema di Roma. Nel 2011 esce Tatanka, tratto da La Bellezza e l’Inferno di Roberto Saviano, premio per il miglior contributo artistico al Festival des Films du Monde di Montreal e per il miglior film straniero al NYIFF di New York. È il regista di tutti gli episodi di 1992 e 1993 il political drama di Sky sulla rivoluzione politicogiudiziaria di Tangentopoli. 1992 ha fatto parte della selezione ufficiale del Festival di Berlino nel 2015 ed è stata distribuita in più di 100 paesi. Nel 2015 dirige Non Uccidere, crime procedural di Rai3 prodotta da Fremantle Media. Ha realizzato diversi cortometraggi e documentari, tra i quali Doichlanda, con il quale riceve il premio speciale della giuria al Torino Film Festival del 2003.

Comitato di selezione

  • Jacopo Chessa
    Jacopo Chessa
    Jacopo Chessa nato a Torino nel 1973, storico del cinema di formazione, si è occupato in particolare di anni Cinquanta e Sessanta nel cinema francese. Ha pubblicato due libri e diversi articoli, collaborato con l’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, con l’Università di Torino e con l’Università di Paris III – Sorbonne Nouvelle. Nel 2010 ha fondato la casa di produzione Prime Bande, specializzata in storia dell’industria e del movimento operaio. Dall’inizio del 2014 è direttore di Aiace Nazionale, prima associazione italiana di sale d’essai, e del Centro Nazionale del Cortometraggio, cineteca e agenzia di promozione dei corti italiani. Dal 2016 dirige il Torino Short Film Market. È professore a contratto presso l’Università di Paris III – Sorbonne Nouvelle.
  • andrea-purgatori
    Andrea Purgatori

    Giornalista e sceneggiatore. Ha conseguito il Master of Science in Journalism alla Columbia University di New York. Come inviato del Corriere della Sera è noto per le inchieste su mafia, terrorismo e stragismo, come il rapimento Moro e la strage di Ustica. Ha realizzato reportage sui conflitti internazionali, in Libano, durante la guerra tra Iran e Iraq, nella Guerra del Golfo. Ha seguito le rivolte in Tunisia e Algeria e l’Intifada. Ha scritto anche per l'Unità, Vanity Fair e Le Monde Diplomatique. È membro dell'Accademia del cinema italiano, dell'Accademia del cinema europeo e del Consiglio di gestione della Siae in rappresentanza di tutti gli autori italiani dell’audiovisivo. Per la saggistica ha scritto A un passo dalla guerra (Sperling & Kupfer) Il bello della rabbia (Baldini e Castoldi) e I segreti di Abu Omar (Rizzoli/Fandango). Per il cinema ha scritto tra l'altro Il muro di gomma, Il giudice ragazzino, Fortapàsc, L'industriale. Per la tv ha scritto tra l’altro Fine secolo, La vita cambia, Sospetti, Attacco allo Stato, Caravaggio, Lo scandalo della Banca Romana, Il commissario Nardone, La fuga di Teresa, Le ragazze del web, Helena & GloryNel 2006 ha scritto insieme a Francesco Nicolini i sei monologhi di Marco Paolini per Teatro Civile (RaiTre). E’ stato candidato più volte per la migliore sceneggiatura al Nastro d’argento, che ha vinto per Il muro di gomma, al David di Donatello e al Globo d’oro, che ha vinto per Il giudice ragazzino. Ha vinto il Premio "Crocodile" Altiero Spinelli, il Premio Hemingway, il Premio Elsa Morante Cinema, il Premio Internazionale Sergio Amidei e il Fipa d’or a Biarritz.

  • Mara Sartore
    Mara Sartore

    Per 14 anni ha diretto Circuito Off, noto festival del cortometraggio, che ha ospitato negli anni importanti personalità del mondo del cinema con un occhio di riguardo per gli autori italiani a cui è sempre stato dedicato un premio speciale. Tra i nomi delle personalità che il festival ha ospitato menzioniamo cominciando dagli italiani: Paolo Sorrentino, Luigi Lo Cascio, Giuseppe Piccioni, Tinto Brass, per poi passare agli stranieri, Emir Kusturica, Spike Lee, Natalie Portman, Vincent Cassel, Gaspar Noe, Anna Mouglalis…

    Circuito Off ha celebrato la sua ultima edizione nel 2013 a Palazzo Grassi coronando la sua vocazione di festival che da sempre ha esplorato i limiti tra i generi spaziando tra video art, cortometraggio e performance.

    Oggi Mara Sartore è la direttrice di Lightbox società di comunicazione e casa editrice con sede a Venezia. Specializzata in arte contemporanea, continua a occuparsi di video; da tre anni dirige il concorso per Giovani Autori Italiani promosso da SIAE. 

    www.lightboxgroup.net

Iscriviti



Biografia Regista

Anno di nascita

Contatto
File in bassa qualità (72 dpi, non superiori a 2MB) di 2 foto del film in bianco e nero se il film è in bianco e nero, o a colori se il film è a colori, delle quali si intende autorizzata gratuitamente la pubblicazione
your image
your image
Invia Richiesta
Contatti

I LOVE GAI
Concorso per Giovani Autori Italiani
info@ilovegai.com
+ 39 041 2411265
Facebook

I LOVE GAI è un’iniziativa di SIAE,
curata e organizzata da Lightbox

Lightbox
Cannaregio 3527, 30121 Venezia
T +39 041 2411265
lightboxgroup.net
Facebook

Main Partner

siae

A cura di

lightbox-logo

Media Partner

MYmovies_nero

Digital Partner

Logo-Bentoboxpro+claim NERO

Hotel Partner

ausonia & hungaria